Valli Po Bronda e Infernotto

Sono le valli alpine più settentrionali della provincia di Cuneo, originate dal Po e dai suoi primi affluenti, e vi ricadono i comuni di Crissolo, Oncino, Ostana, Paesana, Sanfront, Gambasca, Martiniana Po, Rifreddo, Revello, Castellar, Pagno, Brondello, Envie, Barge, Bagnolo Piemonte. La valle principale ha origine dal Monviso (3.841 metri s.l.m.) e dall’alto bastione roccioso scende rapidamente verso la zona pedemontana.

La parte inferiore della valle, che nei pressi di Revello si apre alla Pianura Padana, è invece in leggero declivio e costeggia le pendici meridionali del monte Bracco, un massiccio montuoso che divide la Valle Po dal bacino del Torrente Infernotto. La breve valle originata dal Torrente Bronda, che confluisce nella pianura sfiorando le colline saluzzesi verso settentrione, è scarsamente incisa e caratterizzata da morfologie prettamente alpine.

La parte settentrionale dell’area presenta un sistema idro-orografico piuttosto complesso al confine con la Val Pellice. I torrenti che scendono verso i centri abitati di Barge e di Bagnolo Piemonte danno origine a vallate brevi e impervie; tra queste, la più sviluppata in estensione è proprio la valle dell’Infernotto, che scende a Barge dalla cornice montuosa che ha nel Picco di Ostanetta la sua cima più elevata.

  

  

PSR Europa
Gruppo Azione Locale Tradizione delle Terre Occitane s.c.ar.l.
Via Matteotti 40 - 12023 Caraglio (CN)
Tel e Fax: 0171 610325 | E-mail: info@terreoccitane.com | PEC: terreoccitane@multipec.it
Amministrazione trasparente
PIVA/C.F.: 02869690046